Portale Trasparenza Comune di Città di Castello - LIBERALIZZAZIONE DEI VINCOLI CONVENZIONALI SULLA COMMERCIALIZZAZIONE DELLE AREE CEDUTE IN DIRITTO DI PROPRIETA'RICOMPRESE NEI PIANI INSEDIAMENTI PRODUTTIVI DEL COMUNE DI CITTA' DI CASTELLO

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Tipologie di procedimento

LIBERALIZZAZIONE DEI VINCOLI CONVENZIONALI SULLA COMMERCIALIZZAZIONE DELLE AREE CEDUTE IN DIRITTO DI PROPRIETA'RICOMPRESE NEI PIANI INSEDIAMENTI PRODUTTIVI DEL COMUNE DI CITTA' DI CASTELLO

Responsabile di procedimento: Bonucci Lucia

Descrizione

Il procedimento interessa la soppressioni dei limiti di godimento delle aree PIP cedute in proprietà tramite convenzioni stipulate nelle aree ricomprese nei piani per insediamenti produttivi.

L' adesione da parte dei soggetti interessati è volontaria e di parte, pertanto non vincolante in alcun modo per tutti gli assegnatari, con la conseguenza che nell’ambito del PIP non verrà posta in essere nessuna modifica al regime giuridico delle assegnazioni già effettuate per tutti quegli assegnatari che non intendano aderire alle proposte. In questo caso rimangono invariati tutti i patti e le condizioni regolati dalle convenzioni originarie stipulate tra l’Amministrazione Comunale e le imprese assegnatarie dei lotti PIP.

Gli assegnatari di aree PIP in diritto di proprietà, che hanno portato a termine il programma produttivo, possono aderire alla proposta dell’Amministrazione Comunale per la cancellazione dei vincoli convenzionali di natura pattizia, facendone specifica istanza al Comune.

Con tale proposta L’Amministrazione Comunale intende favorire le ditte assegnatarie, sgravandole dei vincoli ai quali sono attualmente sottoposte, circa la libera commercializzazione delle aree.

  1. L’adesione alla proposta comporta la cancellazione dei seguenti vincoli convenzionali: Divieto assoluto di alienazione e di locazione nei primi 5 anni dalla stipula della convenzione ovvero nei primi 5 o 7 anni dall’agibilità dell’immobile ;
  2. Limitazione delle alienazioni o locazioni degli immobili PIP, una volta scaduto il vincolo sub 1, consentite solo a favore dei soggetti aventi titolo alle assegnazioni nei PIP a durata indeterminata;
  3. Obbligo, di durata variabile a seconda di quanto previsto nelle singole convenzioni, in caso di vendita o locazione , di comunicare al Comune del prezzo di cessione o locazione, al fine di consentire l’esercizio eventuale del diritto di prelazione da parte dell’ente;
  4. Possibilità di subentro nella proprietà solo per gli eredi mortis causa o per formale assegnazione dal Tribunale (Fallimento).

Le modifiche sono applicabili agli immobili con destinazione produttiva posti all’interno dei PIP del Comune di Città di Castello, previo versamento di un corrispettivo e la stipula di apposita convenzione.

Il procedimento è disciplinato dallo specifico regolamento

Chi contattare

Termine di conclusione

Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no
60

Costi per l'utenza

Vedi regolamento

Modulistica per il procedimento

Servizio online

Tempi previsti per attivazione servizio online: nd
Contenuto inserito il 19-07-2017 aggiornato al 19-07-2017
Facebook Twitter Google Plus Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
Piazza V. Gabriotti, 1 - 06012 Città di Castello (PG)
PEC comune.cittadicastello@postacert.umbria.it
Centralino +39 075 85291
P. IVA 00372420547
Linee guida di design per i servizi web della PA
Il progetto Portale della trasparenza è sviluppato da ISWEB S.p.A. www.isweb.it